Vai al contenuto

Amplify: un’API per la gestione dei dati

appendTo, la società creata nell’ottobre del 2009 dai jQuery Team Members che si occupa di formare e supportare i programmatori di jQuery e di estendere l’uso di jQuery alla tecnologia Web in tutto il mondo, presenta Amplify, un insieme di componenti studiati per risolvere i comuni problemi delle applicazioni web con una semplice API.

L’obiettivo di Amplify è quello di semplificare tutte le forme di gestione dei dati fornendo una unica API.

Il core di Amplify fornisce un sistema di pubblicazione/sottoscrizione, mentre i componenti request e store forniscono rispettivamente:

  • amplify.request: un abstraction layer che può essere utilizzato per qualsiasi tipo di richiesta dei dati. Il metodo si propone di separare il recupero dei dati ed i meccanismi di caching dei dati dai richiedenti.
  • amplify.store: offre una memorizzazione persistente di dati lato client-side usando standard quali localStorage e sessionStorage che però hanno un degrado nei browser meno recenti. Supporta IE 5+, Firefox 2+, Safari 4+, Chrome, Opera 10.5+,  iPhone 2+, Android 2 + e fornisce una API per la gestione di storage cross-browser.

Più difficile spiegarlo che provarlo, per cui vi rimando all’ottima documentazione ed agli esempi che trovate su http://amplifyjs.com/.

Il progetto è ancora in fase Alpha, rilasciato con licenze MIT o GNU General Public License (GPL) Version 2.

E’ possibile scaricare l’ultima relelase disponibile su GitHub o direttamente dal sito http://amplifyjs.com/