Vai al contenuto

La marcia trionfale di jQuery

Cinque anni fa, nessuno aveva ancora sentito parlare di jQuery: era solo un’idea nella testa del guru javascript John Resig.

Oggi, jQuery è di gran lunga la più famosa libreria javascript nel mondo ed è utilizzato da oltre il 28% di tutti i siti web su internet.
jQuery è open source, gli sviluppatori web lo amano, è stato abbracciato da una valanga di grandi aziende e sta per diventare uno standard de facto per lo sviluppo web. E non solo ha il sostegno della comunità degli sviluppatori open source alle spalle, ma ora ha anche ricevuto il sostegno ufficiale da Microsoft.

Allora, che cosa è esattamente jQuery? Il team di jQuery dice probabilmente la cosa migliore:

jQuery è una veloce e concisa libreria JavaScript che semplifica le pagine HTML, la gestione degli eventi, l’animazione e le interazioni Ajax per lo sviluppo web rapido. jQuery è destinato a cambiare il modo in cui si scrive JavaScript.

Siti che utilizzano jQuery

Sempre più siti web utilizzano jQuery, e una gran parte dei siti più popolari al mondo lo utilizza. Ad esempio:
Twitter.com, Wikipedia.org, MLB.com, Amazon.com, Bing.com, Microsoft.com, Bit.ly, ESPN.com, Digg.com, Reddit.com, Netflix.com, WordPress.com e molti altri .

Anche il governo degli Stati Uniti lo utilizza (Whitehouse.gov).

Come abbiamo accennato nell’introduzione, oltre il 28% di tutti i siti web utilizzano jQuery e la tendenza è in continuo aumento (questa cifra statistica si basa sui maggiori 10.000 siti web, ma è ragionevolmente esatta).

Il grafico di utilizzo di jQuery (da BuiltWith)

E le altre librerie JavaScript?

jQuery è di gran lunga la più famosa libreria JavaScript in uso oggi.
Di tutti i siti che utilizzano le librerie e le funzioni javascript, oltre il 38% usa jQuery.
Come esempio di come jQuery sia divenuto dominante, diciamo che la libreria javascript più utilizzata dopo jQuery è Prototype che detiene il 7,55%.


Distribuzione librerie e funzioni Javascript (da BuiltWith).

Un paio di anni fa, tutti parlavano di Prototype, ma ora non più.
Se si guarda al puro interesse, jQuery ha sbaragliato la concorrenza.

Il grafico qui sotto mostra l’interesse per jQuery rispetto aPrototype, Dojo, MooTools e ExtJS.

jQuery è l’azzurro, nettamente in aumento. Il rosso è Prototype.

Questa tabella è stata filtrata per mostrare solo i risultati per la categoria “Web Design e Sviluppo” in Google Insights for Search (in quanto “prototype” è una parola troppo comune).

jQuery ottiene aiuto da un sacco di imprese

JQuery non solo è stato abbracciato dagli sviluppatori in tutto il mondo, ma è riuscito a trovare un equilibrio d’oro in quanto è stato utilizzato anche da grosse imprese. Questo è sicuramente una delle chiavi del suo successo e con il sostegno di tante grandi imprese, jQuery è stato in grado di fiorire.

Ecco alcuni esempi di come le aziende stanno aiutando o sponsorizzando il progetto jQuery:

  • Sia Microsoft che Google offrono la libreria jQuery dalle loro reti di distribuzione di contenuti, e tali contenuti sono gratuiti da utilizzare per ogni sito.
  • Media Temple sta donando tutte le risorse necessarie per ospitare il sito web di jQuery.
  • Microsoft si è impegnata ad aiutare con i test QA e anche con lo sviluppo del codice. Esso comprende anche jQuery come parte di Visual Studio e ASP.NET MVC.
  • Nokia contribuisce con i test e ha anche assunto uno degli sviluppatori principali, Brandon Aaron.
  • E naturalmente c’è il campione dell’open source Mozilla, dove opera lo sviluppatore e creatore di jQuery John Resig.

Questi sono solo alcuni di quelli importanti. Sono molti altri gli sponsor del progetto jQuery.

Secondo John Resig, il 100% delle risorse jQuery è arrivato attraverso le donazioni.
E non tutto è stato ottenuto dalle grandi aziende. Chiunque può donare al progetto jQuery.

Un piccolo gruppo, ma un grande successo

Il nucleo del team di sviluppo di jQuery è costituito di soli sei programmatori, tra cui il creatore di jQuery John Resig. Vi è anche un team che cura le relazioni con gli sviluppatori, composto da sei persone.

Poi ci sono persone che lavorano su alcuni altri aspetti di jQuer (come i plugin), ma nel complesso la squadra non è poi così grande. E ricordiamo che questo è un progetto open source.

Conclusione

Tutto questo porterà jQuery a diventare, se non uno standard ufficiale, almeno uno standard di settore non ufficiale per gli sviluppatori web.

Con il suo tasso di adozione in corso, molto probabilmente diventerà ancora più dominante nel corso degli anni, soprattutto tra i nuovi progetti web.

[Liberamente tradotto da royal.pingdom.com]

Scritto da jqueryitalia

Sito WEB: http://www.jqueryitalia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti: se chiudi questo banner, scorri la pagina o continui con la navigazione, tu ACCONSENTI all'utilizzo dei cookies. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi